domenica 27 febbraio 2011

Oggi parliamo di .... Gubbio

Arrivando a Gubbio la prima cosa che intravediamo è le "logge dei tiratori " ( foto), era in origine la sede dell’ospedale di Santa Maria, eretto nel 1326 per iniziativa dell’omonima confraternita.   Dalla metà del sec. XV l’Arte della Lana mirava a costruire, sopra l’ospedale, un locale coperto per “tirare” i panni (cioè per asciugare la stoffa, tesa in modo da farle assumere una lunghezza e una larghezza determinata).
Subito dopo ci dirigiamo verso "palazzo del Bargello " ( foto ) Caratteristico e ben conservato edificio
eugubino del ‘300 Nel largo antistante è presente l'omonima fontana, di origine cinquecentesca ma rifatta negli ultimi due secoli, che viene anche detta fontana dei matti: chi compie tre giri attorno ad essa riceve simbolicamente, dopo essere stato ‘battezzato’ con la sua acqua, il diploma di "matto di Gubbio". Ebbene si anche noi abbiamo il famoso diploma !!!!!!
Dopo esserci " battezzati" ci dirigiamo verso Piazza Grande , dove possiamo ammirare : Palazzo dei Consoli e quello del Podestà . A Gubbio c'è molto da visitare a partire la Duomo , passando dal palazzo Ducale , dalla chiesa di S. Francesco e molto altro ancora per finire alla Basilica di S. Ubaldo ( protettore di Gubbio )
dove sono conservati   i Ceri di Gubbio ( festa dei ceri 15 maggio ) dicono che sia uno spettacolo unico www.festadeiceri.it . A Gubbio ormai è da diversi anni che la Rai gira una fiction , mi sapete dire il titolo della Fiction ???

Ciao

3 commenti:

tiziana ha detto...

Ho un sentimento di grande amore per l'Umbria. Ci sono stata alcune volte, è una terra generosa e gli abitanti sono gentili e schietti. Gubbio è una delle sue perle. Ciao angelo felice di conoscerti, il tuo blog è davvero interessante, faccio volentieri 4 passi con te. Ciao

angelo ha detto...

Grazie Tiziana per essere passata a visitare il mio blog e grazie per il complimento. Non pretendo di avere un mega blog ma ho creato questo blog per condividere i miei piccoli viaggi con tutti
Ciao
Angelo

tiziana ha detto...

Idem