sabato 28 maggio 2011

Oggi parliamo di Grazzano Visconti

Domenica scorsa ho deciso di portare Tania a Grazzano Visconti  (finto) borgo mediovale vicino a Piacenza. Grazzano V.  è stato costruito nei primi del novecento su volontà di Giuseppe Visconti di Modrone (1879-1941) per sostituire le modeste abitazioni esistenti attorno al castello con un complesso abitativo in stile 400... Oggi questo piccolo borgo ha la capacità di attrarre ogni anno circa 300.000 visitatori.
Vero o finto che sia questo borgo , una volta entrati sembra di essere catapultati indietro nel tempo. Abbiamo passeggiato per il borgo dove le auto sono out immaginando come poteva essere la vita nel medioevo senza le comodità di oggi !!!!!Tutto il borgo è ancora proprietà dei Visconti e tutti quelli che ci abitano sono degli affittuari.
Un consiglio è quello di visitare il giardino del castello dove una guida vi racconterà le vicessitudini della famiglia Visconti, il castello è circondato da un bel parco che è una fusione di eleganza e tranquillità e come tutti i castelli che si rispettano anche il castello di Grazzano ha il suo fantasma .... il suo nome è Aloisa ( se la statua è la fedele copia dell' originale  si può proprio dire che quando hanno distribuito bellezza e altezza Aloisa era altrove ) tradita dal marito e morta di gelosia e dolore.... e oggi è diventata la protettrice degli innamorati.
Unica nota stonata di questa bella giornata è stata la pausa pranzo , nel ristorante ( non faccio nomi ma è quello davanti al punto informazioni ) abbiamo aspetatto tanto e mangiato malissimo !!!!!
Oggi non sono riuscito ad inserire qualche foto , prometto che le inserirò il prima possibile

2 commenti:

viola ha detto...

Ciao. Ero stata a Grazzano Visconti un pò di anni fa e mi era piaciuto. Anche se non era autentico. Quando camminiamo normalmente in un qualsiasi nostro paese o città vediamo tanti di quei palazzi orrendi, che vedere case medioevali anche se non originali riposa la vista. Buona domenica

Farfallalegger@ ha detto...

Anche a me piacque molto...